In collaboration with


instagram
whatsapp
image-242

SIGN UP FOR THE NEWSLETTER!

studiovinai-removebg-preview

KEEP IN TOUCH


facebook
instagram
whatsapp

info@mamaonjourney.com

ScreenShot2020-11-10at11.23.18PM

Come è iniziato il nostro viaggio

nel parenthood: il nostro Gender Reveal Party

(& 8 Giochi immancabili per

Baby Shower)

Disclaimer: Mamaonjourney.com fa parte del Programma di affiliazione Amazon Services LLC: comprando dai link presenti in questo sito, potrei ricevere delle piccole commissioni. Il prezzo del prodotto finale resterà per te invariato. Grazie mille per il tuo supporto!

0X2A7186

Ciao mamme, vi ricordate la prima volta che avete affrontato l’argomento “bambini” con la vostra dolce metà?

A noi è andata più o meno così: eravamo in viaggio in Camerun a trovare la famiglia di lui, quando seduti a tavola durante uno dei tanti lunghissimi pranzi, una cugina già mamma ci ha posto la domanda che tutti ci volevano porre, ma che ancora nessuno aveva osato farci.

“E allora, state assieme già da un bel po’ di anni, quando avete intenzione di darvi da fare?”

“In che senso darci da fare?”

“Vogliamo dei cuginetti. Almeno dieci!”

Mi ero messa a ridere di gusto, per poi notare con rammarico che la faccia della cugina era assai seria al riguardo.

“Perchè, quanti ne volete fare voi?!”

Avevo guardato la mia dolce metà, un po’ in difficoltà.

“Tre?” aveva azzardato lui. La risposta non era per nulla piaciuta alla cugina.

Fatto sta che anni dopo, con il primo figlio fra le braccia, la mia dolce metà aveva già abbassato il tiro “Magari solo più una sorellina”.

Quando il nostro cucciolo ha iniziato a mettere i dentini, siamo poi passati a: “Uno basta e avanza forse”.

 

20

Ma a parte questi dettagli, il nostro viaggio verso il mondo dei genitori è iniziato in una fresca sera di Maggio, pochi giorni prima del suo compleanno.

La mia idea dopo aver fatto il test di gravidanza era quella di impacchettarglielo e darglielo come sorpresa per il giorno del suo compleanno.

Mi immaginavo una scena romanticissima, di noi due al ristorante, un test positivo dentro il regalo di compleanno dei 32, tanta gioia e un brindisi a base di acqua.

Ma non ci riuscii. Tornai dal bagno pallida come un cadavere, e Dolce Metà guardandomi capì subito: “Sei incinta”.

Sorpresa poco riuscita, visto che erano diversi giorni che avevamo questo dubbio.

Una sorpresa davvero ben riuscita fu invece quella della scoperta del sesso del nostro cucciolo.

0X2A7206

 

Il nostro Gender Reveal / Baby Shower è stata una delle feste più belle che io abbia mai avuto.Da che abbiamo scoperto di essere genitori, eravamo entrambi d’accordo sul fatto che non volevamo sapere il sesso del nostro piccolo (o almeno, non subito subito), e che avremmo aspettato il giorno del baby shower per scoprirlo assieme ad amici e familiari.

Abbiamo così chiesto al nostro dottore di non menzionare il sesso del bebè (cosa per nulla difficile per i dottori cinesi, che per legge in Cina non possono dire il sesso dei bebè alle famiglie… Ma questa è un’altra storia, e ve la racconterò in un altro post), e il giorno dell’ecografia morfologica gli abbiamo chiesto di scriverci semplicemente il sesso su un foglietto di carta.

Al ritorno dall’ospedale, l’emozione era alle stelle.

“Al diavolo, fammi aprire sto foglietto di carta” avevo detto, assetata di curiosità.

“No, aspettiamo.”

0X2A7182

“Possiamo fare finta di essere sorpresi il giorno del baby shower. Nessuno saprà che sappiamo”.

“No, Betty.”

Per fortuna mi convinse (o meglio costrinse) ad aspettare. La sera stessa spedii il famigerato foglietto a casa di un’amica, che organizzò tutta la sorpresa.

Comprò uno di quei palloncini neri per i gender reveal parties, ripieni di polverina blu e rosa. Poi ne comprò un altro perchè avevamo deciso che avremmo scoppiato un palloncino a testa, nello stesso momento.

Ovviamente poi scoppiai prima io il mio, nel video qui sotto si vede bene la reazione sobria di lui 

Comprammo le decorazioni, i palloncini azzurri e rosa, piatti e bicchieri, tutto a tema Gender Reveal.

Quella sera ero così emozionata che anche dopo aver scoperto il sesso del nostro piccolo, non riuscii a chiudere occhio.

Ci fu il conto alla rovescia come in una notte di capodanno, solo che l'emozione era davvero alle stelle, e quando scoppiammo i palloncini, una bellissima polverina blu scese su di noi.

Il nostro piccolo Liam era in arrivo!

0X2A7295
ScreenShot2020-10-21at6.19.26PM
0X2A7280

Il nostro Gender Reveal è stato fantastico, ma non solo per via dello scoppio del palloncino, ma anche grazie ad alcuni giochi & scommesse che hanno coinvolto tutti gli invitati. Qui di seguito vi elenco qualche idea. Un po’ sono cose che abbiamo fatto alla nostra festa, altri sono giochi che hanno fatto coppie di amici durante i loro Baby Shower.

 

     Scommetti sul genere: una nostra amica aveva preparato un cartellone con due colonne, una per il maschietto e una per la femminuccia. Gli invitati devono scommettere scrivendo il loro nome sotto il sesso del futuro nascituro. Il premio in palio dipende tutto da voi: una giornata esclusiva di baby-sitteraggio, una bottiglia di vino (indubbiamente meno gradita rispetto alla possibilità di baby-sitteraggio), chi più ne ha più ne metta :)

 

     Scommetti sulla data: avevamo un altro cartellone con il calendario di gennaio, e tutti gli invitati hanno scommesso in che giorno il piccolo sarebbe nato.

 

     Indovina Chi: gli invitati hanno portato delle loro foto da piccoli, le foto vengono poi incollate su un cartellone, e il gioco sta nell’indovinare a chi corrispondono le foto. Può essere davvero divertente scoprire come erano i vostri amici da bebè!

 

     Intervista Doppia: Stampa su due cartoncini “LUI” e “LEI” e preparati diverse domande (qui qualche esempio). Il gioco sta nel vedere per quante domande la coppia di futuri genitori avrà la stessa risposta.

 

     Gioco delle acque: Compra dei piccoli bebè come questi e congelali nei cubetti di ghiaccio. Servili insieme ai drink degli invitati. Il primo a cui si scongelerà il cubetto di ghiaccio e a cui il bebè verrà a galla nel bicchiere, dovrà gridare “Si sono rotte le acque!”. Sperando che non lo dica proprio la futura mamma!

 

     Indovina la circonferenza del pancione: Armatevi di un gomitolo di lana e forbici. Gli invitati devono tagliare il filo della lunghezza che credono giusta. Vince chi si avvicina di più alla circonferenza della pancia della futura mamma.

 

    Indovina il gusto dell’omogeneizzato: Comprate qualche barattolino di omogeneizzato, armatevi di un panno per coprire gli occhi dei più coraggiosi, e che gli assaggi abbiano inizio! Resterete tutti sorpresi delle diverse opzioni disponibili sul mercato per i più piccoli! 

 

     Cambio del pannolino: Per questo gioco ci sono due diverse varianti. La prima, bendare il papà e dargli un pannolino e un bambolotto. Deve essere in grado di mettergli il pannolino al meglio con gli occhi chiusi. Ottimo esercizio per prepararsi ai cambi notturni con luce fioca.

Opzione numero due: diversi bambolotti e più partecipanti: vince chi riesce a togliere il pannolino vecchio e infilare quello nuovo nel minor tempo possibile.

 

E... Last but not least... non dimenticate di chiamare un fotografo che possa aiutarvi a catturare questi momenti unici e indimenticabili! :) nell'emozione di una festa così, è davvero utile non doversi preoccupare se c'è qualcuno degli invitati che stia facendo delle foto decenti per voi (senza nulla togliere alle foto di amici e parenti, non me ne vogliate!) 

 

ScreenShot2020-10-23at5.50.38PM
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder